ATTO PRIMO – SCENA PRIMA

DSCN1104In sooth I know not why I am so sad,
It wearies me, you say it wearies you;
But how I caught it, found it, or came by it,
What stuff’ tis made of,whereof it is born,
I am to learn;
And such a want-wit sadness makes of me,
That I have much ado to know myself.


"In verità, non so perchè sono così triste; è una cosa che mi strugge, e tu dici che strugge te pure; ma come ho colto, trovato o acquistato una tale tristezza, di che sostanza è fatta, dove è nata, devo ancora impararlo; e la tristezza mi fa così stupido, che ho gran pena a conoscer   me stesso"                               


– Il Mercante di Venezia – W. Shakespeare.


Succede anche a voi, vero? Dal 1598 circa, non molto è cambiato nella mente dell’uomo, se posso ritrovare perfettamente descritto uno stato d’animo che conosco così bene….e voi?
P.S: Quell’oggetto che vedete posato sul libro è un segnalibri placcato oro, regalo graditissimo di mio marito per S.Valentino, che ho voluto immortalare.

11 commenti

Archiviato in libri, sentimenti

11 risposte a “ATTO PRIMO – SCENA PRIMA

  1. SaràIo adoro essere triste ogni tanto.E’ bello cercare un po di coccole, di attenzione.E’ bello constatare che qualcuno si è accorto del nostro malessere.La tristezza è un angolo della nostra vita, e può essere un momento intimo con noi stessi.Non sempre, ovviamente…io mi ritengo una persona allegra e adoro ridere.Ma ogni tanto un momento di tristezza….ci sta.Luca

  2. E se nessuno si accorge del tuo malessere?Se lo devi strillare forte perchè se ne accorgano, non ti viene naturale, te lo tieni per te.E’ troppo intimo, troppo personale, non lo sai spiegare, appunto..

  3. assaggiare la tristezza, ogni tanto, aiuta a sentirci umani, ad apprezzare maggiormente i momenti di felicità, ci aiuta a capire lo stato d’animo di persone che, a loro volta, sono tristi, ci aiuta a guardarci dentro, ad essere più profondi e riflessivi…paradossalmente…la tristezza è vita!

  4. Come da richiesta, pubblico lo stesso file in versione mp3.Ciao ciao :PP

  5. penso che se nessuno si dovesse accorgere della tua tristezza, significherebbe solo che non hai veri amici.Se lo devi strillare forte, il tuo malessere…qualcosa non va.Parere personale.Sono dell’ideache una lacrima..qualcuno è in grado di vederla prima che sgorghi.Luca

  6. anonimo

    Sono al lavoro. Mando a tutti e tre un messaggio cumulativo:Vi voglio bene, grazie!Perchè mi prendete sempre sul serio, anche quando scrivo delle cose un pò banali:)PattyBruce

  7. Ciao.ho visto che ti piace leggere, se ti interessa è nato da un pò un portale dedicato completamente alla lettura e alla scrittura.Passa a trovarci!www.locanda-almayer.it

  8. Passerò sicuramente di lì molto presto! Grazie e a rileggerci.

  9. …ancora triste? Oggi va meglio ;)Ciao

  10. Ciao sono michele ho 23 anni…cercavo da tanto tempo qsta frase…”In verità non so perchè sono così triste; Questo stato d’animo mi opprime e tu dici che opprime anche te; Ma come è arrivata la tristezza…” l’ho letta per la prima volta in carmilla di le fanu sapevo che era di shakespeare ma credevo fosse in amleto o in antonio e cleopatra….finalmente l’ho trovata grazie a lei….un saluto…e grazie ancora.

  11. @Michele di 23 anni alias utente anonimo: felice di esserti stata utile, ma ti prego, non darmi del lei!!! E’ vero che ho una figlia della tua età e che sto diventando nonna, ma qui su Splinder tutti, proprio tutti, si danno del “tu” a prescindere dall’anagrafe ^___^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...