Questa volta no!

Eccezionalmente, oggi mi sono avvalsa dei "Diritti imprescrittibili del lettore" ( vedi post del 3 febbraio – Daniel Pennac – Come un romanzo ) che al punto III enuncia "Il diritto di non finire un libro".
Il libro in questione è "Buio" di Dacia Maraini. Una raccolta di racconti tratti da fatti di cronaca che riguardano violenze sui minori, stupri, violenze psicologiche e fisiche su soggetti deboli o minorati mentali. Fin qui tutto bene. Ma è il modo in cui sono scritti, questi racconti, che mi ha lasciata quantomeno perplessa. Immaginatevi un misto di favolette raccontate da un bambino con infiltrazioni di Fiction italiana di bassa lega (con tanto di Commissario Adele Sòfia che conduce le indagini). Ora, io capisco che l’autrice intendeva rendere l’idea del punto di vista delle vittime (in prevalenza minori), ma non mi è piaciuta proprio questa edulcorazione, questa pretesa poesia, che stona con la dirompente violenza dei fatti trattati. Questa volta la Maraini mi ha delusa, mi fermo a pagina 175 e non se ne parla più. No, anzi, parliamone!

11 commenti

Archiviato in libri

11 risposte a “Questa volta no!

  1. La violenza psicologica di un bambino o una persona indifesa maltrattata e’ in realta’ in effetti davvero poco poetica. E’ un odio che una persona non si riuscirebbe ad aspettare da una cosa che da fuori vede cosi’ innocente.

  2. si vede. Eddaie. Ma e’ il tuo blog che mi rende dislessica?

  3. Forse non mi sono spiegata bene.I bambini e gli indifesi sono le vittime, e di odio da parte loro non c’è neanche l’ombra!( anche questo è poco credibile). PS: è la velocità che ti rende dislessica!!

  4. bello “come un romanzo”, molto simpatico, e credo anche educativo!

  5. Si, lo credo anch’io.E’ un libricino scritto per i ragazzi del liceo, ma secondo me vale per tutti.

  6. Si infatti parlavo della realta’, sicuramente a differenza del libro. Le vittime sono “vittime” ma il loro non potersi difendere fisicamente o verbalmente li rende dentro veramente molto cattivi. Altro che.

  7. Dovrò darmi da fare e ricominciare a leggere anche io.Almeno..qualcosa di diverso da splendidi sottomarini nucleari che scorrazzano per gli oceani dandosi battaglia…stile Classe Nimitz di Patrick Robinson.Per quanto riguarda la violenza sui bambini…avendone due entrambi sotto i quattro anni (uno dei due è anche sotto i tre)…è una cosa che non posso immaginare.Però ritengo che sotto una certà età non conoscano l’odio.Quello arriva dopo…purtroppo.Luca

  8. ultimamente io mi sono avvalsa del diritto III con “Sabato” di Ian McEwan: terribile! stop a p. 45, meno male che lo avevo preso in prestito in biblioteca!

  9. @deadivina:Io “Buio l’avevo pagato solo €5,00, per fortuna! Su “Sabato” ho captato pareri contrastanti e l’ho lasciato perdere (vedo che ho fatto bene):)@ioeilmare:Sì, direi che sarebbe ora di ampliare gli orizzonti letterari;)Siete stati coraggiosi, tu e tua moglie, nel fare due figli a distanza così ravvicinata.Io ne ho fatta una sola e mi ha riempito la vita,in tutti i sensi!!

  10. questo libro l’ho letto anche io (come la gran parte dei romanzi della MAraini per la quale mia mamma ha lavorato; e Moravia mi accarezzò la testa….un segno?)davvero molto pesante,ma scorre giù velocissimo,lasciandoti inorridita proprio per la sua apparente noncuranza…è l’effetto “Dacia”,lei affronta sempre tematiche del genere!! Non ha mai visto il sesso in luce positiva…è sempre dalla parte delle donne,quelle sfruttate,quelle più forti (marianna Ucrià è stato bellissimo)

  11. @Harion: La lunga vita di Marianna Ucria è piaciuto molto anche a me. Questo purtroppo no.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...