Di ritorno sul blog….

Bene. Il più è fatto. In questi giorni non mi sono fatta viva perchè ho avuto parecchie cosette da fare. Dopo che mia figlia ha traslocato (la qual cosa ci ha impegnati per qualche giorno), la sua stanza era rimasta vuota, ovvero contenente soltanto un armadio. Quindi l’ho stuccata, imbiancata, riarredata e adibita a stanza-studio, contenente i nostri computer che prima stavano in sala, il che ha comportato anche il ricablaggio della rete Fastweb e alcune modifiche alle prese elettriche. Per fortuna sono capace di fare un pò di tutto in maniera decente, altrimenti mi sarebbe costato un capitale (grazie a papà, se mi vede da lassù sarà contento, e grazie al mio mestiere precedente di tecnico hardware). Ora mi mancano, nell’ordine: un divano-letto matrimoniale per quando i ragazzi verranno a Milano, una libreria aggiuntiva per fare un pò d’ordine fra i libri ormai in quarta fila o ammonticchiati qua e là, una webcam per chiacchierare con mia figlia e poterla vedere (odio il telefono). Ma tutto questo dovrà aspettare un pò, perchè le mie finanze si sono ormai prosciugate, e anche le mie energie.
Devo anche raccontarvi quali libri ho letto nelle mie notti insonni dovute alla stanchezza, allo stress, ed al pensiero che mia figlia ha preso ormai la sua strada, sperando che tutto le vada per il meglio.
Ho letto con molto piacere "La vampa d’agosto" di Camilleri, dove si ritrova il caro commissario Montalbano, che ormai ha cinquantacinque anni e che per la prima volta tradisce la sua fidanzata storica, Livia, a causa di una splendida ventenne. Non vi dico altro, perchè se lo volete leggere, essendo un giallo, non ve lo voglio "bruciare".  Di seguito ho letto "Il club dei filosofi dilettanti" di Alexander McCall Smith. La vicenda si svolge a Edimburgo, e la protagonista , Isabel Dalhousie, è una filosofa direttrice della "Rivista di etica applicata" nonchè fondatrice del club che da il nome al romanzo. Isabel assiste alla morte di un giovane durante un concerto alla Usher Hall e non accontentandosi delle conclusioni della polizia decide di indagare. Il personaggio mi piace, ma non altrettanto la trama, che secondo me non è un granchè. Comunque aspetto di vedere se avrà un seguito, sperando in una trama meglio costruita ( lo stile non è male).
Detto questo vi saluto. Alla prossima, spero domani stesso.

19 commenti

Archiviato in divagazione, libri, personale, sentimenti

19 risposte a “Di ritorno sul blog….

  1. Mmmmm…Quando me ne andrò di casa vorrei che almeno una stanza restasse come l’ho lasciata. Perchè i discorsi, non si sa mai, a volte non si abbandonano del tutto, a volte li si possono riprendere da dove si erano lasciati.Rushdie è un osso duro. Mi ci sono arentato ;)See ya!

  2. e i pianti nella stanza vuota di tua figlia?lo strazio?subito a ristuccare!BRAVA PATTY!;-)

  3. @RObin: anche ad essere pessimisti, c’è sempre il divano-letto, e lo spazio non manca ;)Posso capire il fatto che tu ti sia arenato,Rushdie è un osso duro, ma vale la pena, no?

  4. @fastidiosetta: ho pianto mentre stuccavo e mi sono straziata nel tempo libero.Guarda che darsi da fare in questi casi è la migliore terapia!!

  5. Patty, hai le mie stesse reazioni in certe situazioni. A volte è meglio “occupare la testa ed il corpo” per evitare di fermarsi a pensare…Auguri per tua figlia 😉

  6. Grazie, Stefko, per gli auguri. In quanto al nostro metodo per non rimuginare, devo registrare un effetto collaterale: ho le ossa a pezzi, sono stanchissima!!! E pensare che fino a qualche anno fa sarebbe stata una passeggiata..

  7. Ottima idea la stanza studio! Quando avrò una casa tutta mia (e del mio amore) la prima stanza che ricaverò, arrederò e sistemerò sarà proprio una stanza da dedicare alle “passioni”, con tutto il necessario per leggere per ore ed ore nel massimo confort e per tutte le altre mille cose che amo fare.Chapeau a te!(sperando di averlo scritto bene)

  8. Patty, però il risultato l’hai ottenuto: rimugini sulla tua stanchezza ed un po’ meno su altro… 😉

  9. si si..patty sono daccordo con te.mai rimuginare!

  10. Mi spiace di averti “rubato” la foto, giuro che non l’ho fatto apposta! 😉 Ho violato qualche regola di copyright? :-))

  11. …Ikea Patty! Io mi sono presa quattro librerie per i libri a prezzi non eccessivi! Suvvia che la primavera è in arrivo, goditi questi momenti!

  12. Si Patty, per Rushdie vale la pena. La difficoltà sta nell’assimilarlo per bene mentre lo leggi prima di avanzare verso la pagina successiva.See ya!

  13. @Blue_deep_eyes : forse è meglio avere prima la camera da letto e la cucina ;)@ Imperterrito: se hai violato il copyright tu, vuol dire che l’ho fatto anch’io ;)@poisonjade: Ikea forever!!

  14. Ciao Patty…C’è posto per le mie navi nella tua stanza??Bentornata..confesso che un po sei mancata…Luca

  15. @ioeilmare: c’è sempre posto per te e le tue navi. Grazie per il bentornata.

  16. Beh, dai Patty, quelle son fondamentali (come il bagno, del resto)! Mi riferivo all’extra-straordinario. 🙂

  17. Si, mi è d’aiuto e sono contento per te, per voi! 😀

  18. e’ sempre bello trovarsi immersi in cambiamenti positivi, come quelli che stai vivendo tu insieme ai tuoi cari……seppure stressanti, sono comunque situazioni di “stress buono”, che lasciano esausti ma soddisfatti…un abbraccio forte… 🙂

  19. @imperterrito: :o)@Hengie:grazie per l’incoraggiamento. Il problema è che HO PAURA! Delsys ha 23 anni, non ha un lavoro stabile e, a parte lo stipendio di lui ed il bene che si vogliono oggi, non c’è nessuna “rete di sicurezza” per questo salto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...