Altri due libri

Ho letto altri due libri, in questi giorni. Voi forse vi chiederete quando ho avuto il tempo di leggere; semplicemente non riesco a dormire, forse perchè sono preoccupata, o forse per via della primavera che si è presentata in maniera un pò schizofrenica, un giorno piove e fa freddo, il giorno dopo ci sono 24 gradi ed io soffro di meteopatia. Ma, tant’è, ho letto due libri (per niente impegnativi, è vero, ed il secondo è anche breve):
"Giallo uovo" è una raccolta di 15 racconti gialli di altrettanti autori italiani che hanno tutti un richiamo al cibo. Ho trovato alcuni racconti molto interessanti, altri veramente divertenti, un paio un pò pallosi, ma nel complesso mi è piaciuto. Se poi considero il fatto di averlo pagato € 3,50 in abbinamento ad un altro libro, sono ancora più contenta di averlo acquistato. Essendo dei gialli, mi guarderò bene dal raccontarvi le trame.
Il secondo libro è "Arrivederci amore, ciao" di M. Carlotto (Gianluca, se mi leggi ancora puoi sempre dire meglio tardi che mai). Il solo fatto di poter immaginare un personaggio come Pellegrini mi sconvolge, se poi ci penso un pò e mi rendo conto che probabilmente esistono davvero persone del genere, sono più che sconvolta. Carlotto è un grande scrittore di noir, credo che leggerò anche gli altri suoi titoli. In più riesce a fotografare  gli aspetti  più vergognosi  e abbietti della nostra società priva di scrupoli, dove la vita umana perde ogni valore ed il denaro è l’unico valore.

3 commenti

Archiviato in libri, personale

3 risposte a “Altri due libri

  1. ero un po’ scettica su Carlotto, ma mi hai convinto:in pausa pranzo compro un suo libro, magari proprio quello da te segnalato.In abbinamento a queale libro hai preso “Giallo uovo” a € 3,50?e…cerca di riposare!;)

  2. Non c’è solo il denaro come valore in quel libro…ma anche il potere!Di Carlotto ho letto tutto. La serie dell’alligatore non è male per nulla. Sono romanzi improntati più sul giallo ma comunque sempre dai toni forti, a tinte fosche. Meritano sicuramente anche quelli.

  3. @deadivina: spero che ti piaccia, questo è un giallo-noir, una specie di James Ellroy casereccio. Per la cronaca il libro che ho abbinato a “Giallo uovo” è “La scomparsa di Majorana”, di Sciascia, ma la scelta era libera.@imperterrito: hai proprio ragione, anche il potere svolge un ruolo importante, soprattutto per gli altri personaggi, forse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...