Umberto Eco, la stanchezza ed io…

ecoHo appena finito di leggere "A passo di gambero". Quando si tratta di Umberto Eco, non so essere obiettiva, lui è il mio mito, ed ogni parola che ha scritto l’ho assorbita come una spugna. Perciò mi perdonerete se vi dico di leggerlo, e basta. Anche perchè sono stanchissima, in questo periodo, e la cosa migliore che io possa fare è andare a letto con il mio manuale di HTML (sto ripassando perchè ho dimenticato tutto) e leggere quelle due o tre pagine prima che gli occhi mi si chiudano.
Prometto che nei prossimi giorni ci ritornerò su.

16 commenti

Archiviato in libri

16 risposte a “Umberto Eco, la stanchezza ed io…

  1. Un caro saluto!!!A presto!!!

  2. Ho appena comperato “La fine è il mio inizio” di Tiziano Terziani, sto per finire l’ultimo libro di Deepak Chopra, le sette leggi universali dello yoga, mi mancano poche pagine e poi finalmente inizio il libro che sto aspettando con ansia di aprire…ti ho lincata sul mio blog di poesie d’amore e passione, spero ti faccia piacere…Dolce notte…

  3. @RoseBlueDream: ciao e grazie per il passaggio.@MissOrchiDea: mi fa molto piacere, ora vengo a visitarti…

  4. Non ho mai letto nulla di Eco, ma se me lo dici, posso sempre rimediare ;)L’estate mi attende, passati i prossimi 15 giorni….See ya!

  5. @RObin: se fossi in te comincerei con “Il nome della rosa”, poi si vedrà. Se invece del romanzo storico preferisci il saggio politico-sociologico leggi pure questo, che è l’ultimo ed il più attuale.

  6. prometto che lo leggerò.è troppo tempo che non leggo eco!

  7. @Fastidiosetta: ma questo è gravissimo!! :o)

  8. Umberto…erto…erto….Eco…Ha fatto la battuta…fra l’altro anche tanto originale…A presto.Luca

  9. @ioeilmare: Luca…guarda che ti appendo al pennone di un veliero! :o)

  10. Ciao Patty…bello il consiglio su Terzani ma con Eco io personalmente non vado molto d’accordo. Il Nome della Rosa e’ un capolavoro ma il Pendolo…non so…Cmq il mio consiglio era una coincidenza: ci leggiamo nel pensiero?:-)baci

  11. @Booklog: credo proprio di si! 😉

  12. Beh, trovo la saggistica di Eco veramente illuminante, da quella semiotica a quella in cui la semiotica è applicata alla letteratura. Mi convince poco invece Eco narratore: a parte _il nome della rosa_, le altre prove mi sono parse sempre imbrigliate dal progetto teorico che le ha ispirate. Qualche mese fa ho letto l’ultimo romanzo, _La misteriosa fiamma della regina Loana_: l’idea di partenza mi aveva folgorato (un uomo cui rimane solo la memoria culturale e che perde invece quella emotiva), lo sviluppo della storia invece mi ha deluso.Comunque, intendiamoci, Umberto Eco se non ci fosse dovremmo inventarlo!ciao ciao

  13. @Longdistance- io di Eco ho letto tutto, ma i miei romanzi preferiti sono due: Il nome della rosa, naturalmente, e Il pendolo di Foucault. Onestamente non ce n’è uno che non mi sia piaciuto, anche se ammetto che La misteriosa fiamma della regina Loana era un pò più “deboluccio”.

  14. ottima lettura, ti si chiudono sicuramente gli occhi con il manuale html…. buona notte e riposati 🙂

  15. @Irrealestella: sai che invece a me ha fatto l’effetto contrario? Mi è venuta voglia di andare al computer a sperimentare quello che avevo letto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...