Con la morte nel cuore

"Con la morte nel cuore" – Gianni Biondillo –  Ed. Guanda – Pagg. 443 – € 16,00.

Ho già recensito entusiasticamente il primo romanzo di Biondillo "Per cosa si uccide", ed ora sono altrettanto entusiasta (se non di più) del suo secondo lavoro. Qui ritroviamo l’ispettore Ferraro, nato e cresciuto a Quarto Oggiaro, periferia milanese, che nello stesso quartiere lavora (part-time, perchè vuole finire l’università, abbandonata più di quindici anni prima). L’inizio è piuttosto traumatico, dato che descrive due malviventi che sparano alla testa all’ispettore capo Lanza (il mio personaggio preferito), non prima di averlo pestato a sangue e legato ad una seggiola. Lo stratagemma di iniziare la narrazione dal finale e poi far scoprire come e perchè si sono svolti i fatti è un classico, ma il vero finale è una bella sorpresa.
Ho già parlato della stupefacente capacità di Biondillo di creare personaggi veri, raccontare la realtà con un’ironia ed un’occhio critico che trovano subito la piena approvazione di chi vive a Milano e la ama. Questa volta entrano in gioco la camorra, la n’drangheta, gli immigrati clandestini e non, ma anche i bulletti ignoranti di periferia, il tutto descritto con un’acume ed una comicità non privi di profondità e di analisi. Il personaggio del Baffo, un barbone che vive sotto il ponte Palizzi, è molto simpatico, anche se per alcuni il suo dialetto milanese risulterà un pò ostico. L’ispettore Lanza si conferma il genio che sembra stupido e ingenuo e non capisce le battute e i modi di dire, ma è quello che risolve i casi più complicati. Fortissima la scena della crisi esistenziale-onanistica di Ferraro, che si dispera per aver divorziato dalla moglie, crede di non avere dei veri amici, mangia male e dorme peggio e si sente terribilmente solo. In realtà non lo è. Sapete bene che la trama di un giallo non si racconta mai, perciò…..buona lettura, io mi fermo qui.

COMMENTO: BELLO, DIVERTENTE, INTELLIGENTE.

10 commenti

Archiviato in libri

10 risposte a “Con la morte nel cuore

  1. OT MA INTERESSANTE… spero di non distrurbare 😉 FANTASCIENZA IN UNA RIGA BLOG-CONCORSO LETTERARIO A PREMI – REGOLAMENTO –* Partecipazione al concorso letterario: la partecipazione al concorso è gratuita ed aperta a tutti; * Opera da presentare: il racconto presentato deve essere a tema fantascientifico o fantastico deve essere non più lungo di una riga ed in lingua italiana. Ogni autore potrà presentare UN SOLO RACCONTO; * Come partecipare al concorso: per partecipare al concorso bisogna essere iscritti obbligatoriamente a Splinder (chi non lo è si può sempre iscrivere in pochi secondi QUI – vedi link). Per partecipare bisogna loggarsi obbligatoriamente a Splinder (serve per identificare l’autore) e pubblicare il racconto come commento al post CONCORSO – FANTASCIENZA IN UNA RIGA a QUESTO LINK. Nota bene: non loggarsi a Splinder come utente comporta l’esclusione dal concorso e la cancellazione del racconto dai commenti – qualsiasi commento che non sia un racconto verrà altresì cancellato immediatamente; * La giuria: i racconti verranno giudicati insidacabilmente dall’autore del blog INNOVARI Retrofuturo, Luca Oleastri, esperto di cinema di fantascienza e letteratura fantascientifica e allievo diretto dello storico del cinema fantastico Giovanni Mongini, nonchè tecnico degli effetti speciali per il cinema ed illustratore di genere fantastico; * Chiusura del concorso: il concorso si chiuderà Lunedì 20 Novembre 2006 a mezzanotte in punto – farà fede l’orario di pubblicazione del commento; * I vincitori verranno comunicati Giovedì 24 Novembre 2006 in un post sul blog INNOVARI Retrofuturo, dove verranno pubblicati i racconti dei vincitori del concorso; * Chi vince: verranno proclamati un Primo Classificato, un Secondo Classificato ed un Terzo Classificato, più altri cinque racconti che verranno pubblicati come "menzione speciale"; * I premi: – Primo classificato: Orologio INNOVARI digitale al quarzo  design innovativo – Secondo classificato: T-shirt INNOVARI – Terzo classificato: una stampa in grande formato dell’illustrazione del concorso * Consegna dei premi: i vincitori, che saranno avvisati tramite la messaggistica interna di Splinder, dovranno inviare una email a: innovariblog@email.it entro e non oltre Lunedì 27 Novembre 2006 (pena la perdita del premio) indicando obbligatoriamente Nome, Cognome, Indirizzo, CAP, Città, Provincia e numero di telefono. I vincitori saranno poi contattati tramite telefono a puro scopo di verifica. I premi saranno inviati via posta. Nota Bene: i premi non ritirati NON verranno riassegnati;BUONA FORTUNA! 😉INNOVARI Retrofuturo

  2. @Innovari: ok, mi intriga. Partecipo anch’io!

  3. Mi è venuto la voglia di comprare e di leggere quel libro.

  4. @Sciroppato: temo che potrai incontrare qualche difficoltà con i modi di dire ed il dialetto milanese, ma se te la senti…

  5. grazie per essere passata dal mio blog…sei un’accanita lettrice come me vedo,molti dei libri che nomini li ho letti,altri ho in programma di leggerli,altri non li leggerò mai perchè non mi ispirano. è interessante il tuo blog e mi riprometto di venire ad approfondire la tua conoscenza,conoscenza che ovviamente si può fare grazie a un blog.Ciao

  6. ho poco tempo per leggere e sono triste!

  7. @Solostella: grazie a te. Mi stupirebbe ( e mi allarmerebbe anche un pò) scoprire che qualcuno ha letto e apprezzato esattamente tutto quello che ho letto e apprezzato io; sarebbe un rarissimo caso di clonazione della mente :o) Vieni a trovarmi quando vuoi, farò lo stesso anch’io.Fastidiosetta: se tu riuscissi a trovare anche il tempo per leggere ti dovremmo chiamare WhonderFasty!!!

  8. Non è che il dialetto milanese sia ostico. E’ semplicemente brutto XD (oddio, adesso finirò io legato ad una sedia per essere poi pestato a sangue! :D)See ya!PS: Ma se uno riesce a scrivere un racconto di fantascienza IN UNA RIGA come minimo deve avere in premio un mausoleo personale, altro che orologio…

  9. @RObin: fa minga el stùpid! Ti de n’due te vègnet, per piesèe,…Il concorso non lo vincerò mai (che poi i premi in palio non li accetterei neanche sotto tortura), però sono venute fuori delle frasi piuttosto belle.Ogni tanto mi vado a leggere le new entry.

  10. senti chi parla…la nostra super patty!che donna…che donna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...