"Le ali della sfinge"- A.Camilleri – Ed. Sellerio – pagg.265 – € 12,00

E’stato rinvenuto, in una discarica, il corpo di una giovane sconosciuta, col viso sfigurato da un colpo di pistola di grosso calibro. Unico segno particolare una farfalla sfinge tatuata sulla spalla sinistra. Questa nuova indagine del commissario Salvo Montalbano svela un traffico di schiave provenienti dai paesi dell’est.
E’ sempre un piacere, per me, ritrovare Montalbano ed i suoi colleghi, "rivedere" Vigata (Porto Empedocle) con il suo porto, Montelusa (Agrigento), la villetta di Salvo sulla spiaggia di Marinella.

Il commissario sta vivendo un periodo di crisi, discute e litiga con il suo doppio, il suo rapporto con Livia, la sua compagna di sempre, è giunto ad un punto critico. Lui si rende conto che arrivato all’età di 56 anni non ha nessun punto fermo: non ha una famiglia, nè degli amici, soltanto il suo lavoro che si appropria di tutto il suo tempo e di tutte le sue energie. Ma dopo? Forse è arrivato il momento di prendere una decisione, di fare un cambiamento radicale….Forse che Camilleri ci stia preparando dolcemente al momento in cui Montalbano andrà definitivamente "in pensione"?
COMMENTO: BELLO, COME TUTTO QUELLO CHE CAMILLERI SCRIVE (SECONDO ME, OVVIAMENTE).

1 Commento

Archiviato in libri

Una risposta a “

  1. Sto un po’ disertando le avventure del commissario purtroppo. Io che di solito me le mangio in un giorno…Dovrò trovare il modo di rimediare alla svelta.See ya!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...