Tutto sembra immobile, oggi. La febbre e i dolori diffusi contribuiscono a dare ai miei movimenti ed ai miei pensieri un ritmo da rallenty; la comunità dei blogghers tace, perlopiù, le ore scorrono senza far rumore. Guardo la mia biblioteca: vorrei tanto darle un ordine logico, nel quale ritrovare quello che cerco con qualche possibilità di successo, ma ora non ne ho la forza e la mia mente non è lucida. Domani non ne avrò più il tempo, e tutto resterà così, caotico, abbandonato a se stesso, confuso, come me. Domani tornerò a lavorare, che io stia bene o no non ha importanza, devo farlo, discorso chiuso. In questi giorni non potevo leggere nulla (troppo mal di testa), ho fatto la recensione dei libri che avevo letto fino ai primi di dicembre, ma mi manca l’ultimo, "I segreti di Roma" di Corrado Augias; l’avevo portato a Roma per leggerlo in treno, ma si è dimostrato una lettura più impegnativa del previsto, da prendere a piccole dosi, e non l’ho ancora finito. Da Roma ho riportato tre libri, comprati su di una bancarella dell’usato a 3€. l’uno:
1) "La lettera scarlatta" e "Racconti neri e fantastici" di Hawthorne
2) "Ragione e sentimento" e "Orgoglio e pregiudizio" della Austen

3) "Jane Eyre" di C.Brontë

Mio marito invece ha comprato le "Rime" di Cecco Angiolieri. Voleva qualcosa di breve e poco impegnativo, ultimamente legge solo quel genere di cose, ma quando riesco a convincerlo, come con "Trilogia della città di K.", poi mi ringrazia. Con un pò di fortuna nei prossimi giorni riuscirò a leggere tutto quanto e "parlarvene", come faccio sempre. Buonanotte.

10 commenti

Archiviato in blog, libri, personale

10 risposte a “

  1. Oh, spero che “Racconti neri e fantastici” sia bello perchè gli altri li ho iniziati tutti, odiati presto e mollati prematuramente.Ma Augias scrittore com’è?See ya!

  2. Ciao! Essendo laureata in lingue e letterature straniere (inglese e spagnolo) li ho letti tutti, tranne “Racconti neri e fantasctici”. Il mio commento: pesanti, escluso La lettera scarlatta, perchè secondo me Hawthorne è un grande, mentre la Austen…brrr! Dio ce ne liberi! Baci e rimettiti presto!!!Cooman

  3. @Valeria: non mi riesce, invece mi viene fuori “€”…@RObin: ti saprò dire…@Cooman: devo provare a leggerli, poi se mi rompo li abbandono ^___^

  4. anonimo

    A me la Lettera scarlatta è piaciuta un sacco quando la lessi, ma avevo 16 anni, ne son passati troppi…forse lo rileggo! ciao myn

  5. Sono un’imbecille: c’è il tasto dei caratteri speciali, nell’editor dei post.

  6. @Mynona: per adesso non ti posso dire se faresti bene a rileggerlo, non l’ho ancora iniziato, comunque credo che sarà il primo che leggerò.P.S. come mai sei “sloggata” stasera?

  7. ho dei probremi col pc a casa….

  8. Jane Eyre è in assoluto il libro preferito da mia figlia, 14 anni e mezzo.. pure in inglese se l’è letto!!E mi sono dovuto sbattere per trovare il film in dvd, non è stata un impresa facile… un tempo mi martoriava con le fisse su biancaneve, canzoncine comprese… non so se era meglio eheheheh

  9. @Bertox: bhe, devo dire che da Biancaneve a Jane Eyre ha fatto un bel salto di qualità, io non mi lamenterei, se fossi in te.;o)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...