Supplemento alla IV Puntata

pianeta 4Cogliendo al volo il suggerimento di Sorgoles invito tutti i bloggers bibliofili conosciuti e sconosciuti a stilare la propria TOP TEN  dei libri più amati, e ad inserirla nei commenti qui sotto. Seguiranno commenti e scambi di opinioni incrociati (la mia c’è già, nella barra di sinistra). Siamo pronti?? VIA!!!

111 commenti

Archiviato in blog, libri

111 risposte a “Supplemento alla IV Puntata

  1. momentaneamente la mia top ten è questa:1) Carlos Ruiz Zafon – L’ombra del vento2) Richard Bach – Il gabbiano Jonathan Livingstone3) Bruce Chatwin – Le vie dei canti4) Michel Faber – Il petalo cremisi e il bianco5) Jean Rhys – Il grande mare dei sargassi6) Bruce Chatwin – In Patagonia7) Banana Yoshimoto – Kitchen8) Clifford Simak – Anni senza fine9) Italo Calvino – Le città invisibili10) Daniel Pennac – Come un romanzo

  2. @Zeruhur:1 – L’ombra del vento ce l’ho qui da leggere, ma è davvero così bello? 2 – Passo 3 – Grande!! 4 – Meraviglioso!! 5 – Me ne hanno parlato bene 6 – Chatwin è sempre Chatwin! 7 – Ho promesso che l’avrei letto e lo farò 8 – Nnon lo conosco. 9 – Bellissimo!! Quelli di Calvino li ho letti tutti. 10 – Adoro Pennac!!

  3. L’ombra del vento è bellissimo! Anche Anni senza fine però… (fantascienza sociologica)

  4. @Zeruhur: fantascienza sociologica? Ma allora è pane per i miei denti!

  5. 1)paradiso perduto (john milton)2)faust (goethe)3)ulisse (j.joyce)4)la montagna incantata(T.Mann)5)un’amore di swann(proust)6)giro di vite(H.James)8)1984(G.Orwell)9)chiedi alla polvere(John Fante)10)hollywood,hollywood(C.Bukowski)P.S.oggi ho preso cinque libri di pennac…ho fatto bene?

  6. azz ho dimenticato la numero 7,rimedio subito…7)Il monaco(Lewis)

  7. @sorgoles: notevolissima top ten!! Condivido soprattutto le scelte di Goethe, Mann, Proust e Orwell. Cinque libri di Pennac? Per me hai fatto benissimo, a me piacciono tutti. Quali hai preso, in particolare?

  8. allora ho presosignori bambinicome un romanzosignor malaussenela lunga notte del dottor galvanla fata carabina

  9. ho visto la lista dei libri da leggere,ti consiglio il castello,la storia di gordon pym,il mondo nuovo…gente di dublino nn è molto bello,tanto vale leggere l’ulisse anke xkè sono due libri di un unico libro…

  10. @sorgoles: tutti belli. “La lunga notte del Dott.Galvan” mi è piaciuto un pochino meno. Il primo della serie di Malaussène è “Il paradiso degli orchi”, teoricamente bisognerebbe cominciare da quello. “Come un romanzo” è un saggio delizioso sulla lettura, un pò la Bibbia di molti di noi lettori.

  11. hai fatto bene a dirmelo,sabato vado a prendere allora quello cioè il paradiso degli orchi…grazie

  12. @sorgoles: come puoi notare dalla lista, “Il castello” è una rilettura (dopo tanti anni).Non credo di aver voglia di leggere l'”Ulisse”, per il momento, comunque ce l’ho, come anche “Dedalus”, e non è detto che fra qualche mese non li inizi a leggere.Per ora sono a metà di “Auto da fé” di Elias Canetti. Grazie per i suggerimenti! ^___^

  13. una top ten è difficilissima per me, quindi ci provo, ma il numero non è relativo al maggior gradimento, sicuramente salterò molti libri che ho amato scrivendola su 2 piedi.1. De Cespedes, quaderno proibito2. Mann, dottor faustus3. Puhlman, trilogia delle materie oscure4. Calvino, Se una notte d’inverno un viaggiatore5. Shimoda, il calligrafo6. Mishima, confessioni di una maschera7. Kawabata, Il disegno del piviere8. Tondelli, camere separate9. Dick, tempo fuori sesto10. Dostojevski, fratelli Karamazov

  14. e ora i commenti sui commenti.PATTYBRUCE: tutte scelte bellissime che avrei potuto inserire anch’io. Solo Benni non ho mai letto, mi ripropongo sempre di farlo e poi non lo faccio, ma non credo che ci sia un motivo.ZERUHUR: “L’ombra del vento” non lo conosco. “kitchen” è un capolavoro, insieme alle “città invisibili” e “come un romanzo”. Gli altri li conosco, ma non mi hanno mai stregata, forse ne so poco…SORGOLES: tutti capolavori…solo il paradiso perduto e Bukowski non ho letto, quasi me ne vergogno :-)Per quanto riguarda l’acquisto di Pennac non credo te ne pentirai

  15. @dreca: parecchi giapponesi, vedo. Mishima lo conosco per “Musica” e “Trastulli d’animali”, gli altri due no. Mann, Calvino, Dick, Dostoevskji: condivido in pieno.

  16. sì, sono un po’ di anni che ho scoperto la letteratura giapponese e ne sono rimasta talmente affascinata che ho deciso di impare anche la lingua. “confessioni di una maschera” ricorda un po’ “l’immoralista” i Gide e un po’ i romanzi di Genet.Kawabata è di una delicatezza quasi onirica, sembra quasi di sfiorare dei petali mentre lo leggi

  17. ma è un compito difficilissimo!ci provo, ma l’ordine non è di gradimento e l’elenco non è definitivo:1-nietzsche, così parlò zarathustra2-gide, i nutrimenti terrestri3-genet, notre-dame-des-fleurs4-blixen, sette storie gotiche5-baudelaire, i fiori del male6-tondelli, camere separate7-sartre, trilogia i cammini della libertà8-kundera, l’insostenibile leggerezza dell’essere9-pennac, signor malaussene10-mishima, confessioni di una mascherasicuramente ho dimenticato qualcosa di fondamentale.di michel faber volevo leggere qualcosa ma ancora non l’ho fatto.dick e pullman sono fantastici.

  18. @heraclitus: benvenuto e complimenti per la tua top ten, di tutto rispetto anche se provvisoria.Prima o poi dovrai leggere “Il petalo cremisi e il bianco” di Faber, 900 e passa pagine ma ne vale la pena.Noto che ognuno propone autori diversi, con qualche nome ricorrente in varie classifiche. E’ proprio quello che speravo succedesse.

  19. allora appena passo in libreria gli do un’occhiata e vedo che succede…

  20. @Heraclitus: se ti va di dare un’occhiata alle mie recensioni 2006 (banner nella barra di sinistra) trovi la n.33 dell’11 ottobre . E’ su “Il petalo cremisi e il bianco”. Altri pareri li hanno espressi alcuni amici bloggers (4 o 5 non ricordo) ed erano tutti entusiastici.Se ti interessa li recupero e te li segnalo.

  21. Nn ho messo zarathustra nella mia lista xkè secondo me è un’altra cosa,cioè nn deve stare in nessuna classifica xkè è troppo bello.Di kundera vi consiglio Amori ridicoli e di Gide ho letto le segrete del vaticano.Cmq nelle vostre liste ci sono libri ke ho letto pure io….X decra…ti consiglio di leggere paradiso perduto.

  22. Oddio, non so se sono in grado di stilare una classifica, queste cose mi mandano sempre in crisi..ci penserò! Per quanto riguarda “L’ombra del vento”, credo che sia un romanzo molto sopravvalutato, si legge bene, per carità, ma è un feulleiton che scade abbastanza nle finale. Niente di nuovo sotto il sole, ma ovviamente, è sempre questione di gusti 😉

  23. anonimo

    classifica momentanea di Ginevra:1) IL RITTRATTO DI DORIAN GRAY (O. WILDE)2) ROMEO E GIULIETTA (W. Shakespeare)3) RITRATTO DI SIGNORA (H. JAMES)4)IL BELL’ANTONIO (V. BRANCATI) 5)A Christmas Carol (C. DICKENS)6)MADAME BOVARY (G. FLAUBERT)7)PAMELA (S. RICHARDSON)8)DAVID COPPERFIELD (C. DICKENS)9)ANNA KARENINA (Tolstoj )10)L’amante di lady chatterley (David Herbert Lawrence) un saluto a tutti da Ginevra.

  24. @Ginevra: una bella classifica, molto “classica”. Anche tu opti per il termine “momentanea”? In fondo è giusto, siete giovani e per leggere tutti i capolavori della letteratura una vita non basta nemmeno ^____^

  25. @Elisaday: butta giù la tua lista d’istinto, più col cuore che col cervello. Lo so che dieci sono pochi, anch’io ho lasciato fuori un sacco di titoli a malincuore.

  26. Difficile, perchè dipende molto dal momento in cui hai letto un libro e da molte altre cose.Anche se un libro su tutti ce l’ho: Candido di Voltaire.Facciamo che ci penso bene e poi ripasso.See ya!

  27. anonimo

    hai ragione patty, è molto classica la mia classifica…e rileggendola ho notato che ho optato per storie che avevano come protagoniste delle donne..sarò mica una inconsapevole femminista!? (spero di no)ho usato il termine “momentanea” perchè, come giustamente hai detto tu, ho ancora molto da leggere e molto tempo per farlo(ho solo 25 anni). anche io ho lasciato fuori molti nomi ma la mia scelta si è basata sulle emozioni che i libri che ho scelto mi hanno dato…per essere più moderna posso dirti che ho apprezzato molto anche harry potter e la pietra filosofale di Rowling e pensa che l’ho letto l’estate scorsa!!!!! lo so è infantile… ma mi prese molto,tanto che lo lessi in un giorno!!!! Ginevra

  28. Ciao Patty, allora momentaneamente sto messa così:1) Candido – Sciascia2) Candido – Voltaire3) Le nebbie di Avalon – M.Z.Bradley4) Full of Life – Fante5) Scontro di civiltà per un ascensore a piazza Vittorio – Lakhous6) Le notti di Salem – King7) Arrivederci amore ciao – Carlotto8) La concessione del telefono -Camilleri9) Sahara -Cussler10) Il poeta – ConnellyMa sono sicura che se te la scrivessi tra dieci minuti sarebbe diversa….a presto, gonza bassa

  29. @RObin: e io ti aspetto. Ma non mi “paccare”, eh! ^___^@Ginevra: non capisco questo orrore dei/delle giovani nei confronti del femminismo. Se le femministe non fossero mai esistite a quest’ora saremmo ancora considerate esseri inferiori, senza neanche il diritto di voto ;o) I tuoi criteri di scelta sono perfettamente nello spirito che intendevo dare a questo post: scelte ragionate si, ma anche emozionali.

  30. @Gonza bassa:2/5/7/8 : sono d’accordissimo!!4: è l’unico che “mi manca” di Fante.Gli altri, perdona la mia ignoranza, non li conosco :o(

  31. Allora, vai col liscio:1) Candido di Voltaire2) Fight Club di Palahniuk3) Ivanhoe di Scott4) I tre moschettieri di Dumas5) Vent’anni dopo di Dumas6) L’albero di Halloween di Bradbury7) Farenheit 451 di Bradbury8) La morte di Vishnu di Suri9) Survivor di Palahniuk10) Shogun di Cleavell…… …… …… ma no accidenti, me ne sono dimenticati troppi altri :°DSee ya!PS: seriamente, non so se è davvero possibile far classifiche con l’arte e quello che ha a che fare con essa.

  32. @RObin: Candido di Voltaire non si discute, e non avevo dubbi su Palahniuk, mentre 3/4/5 mi hanno un pò sorpresa. Immagino siano letture legate all’adolescenza, e quindi con una valenza emozionale particolare. Bradbury lo adoro da sempre;gli altri non li ho letti :o(

  33. Allora, Ivanhoe di Scott si (lettura “obbligata” per la scuola), I Tre Moschettieri l’ho letto in quinta liceo, Vent’Anni Dopo l’ho letto il primo o secondo anno di università.Secondo me sono dei libroni, perchè gli autori, scrivendoli, non si sono dimenticati qual’è il quid essenziale del raccontare una storia: intrattenere. Le stesse cose le avrebbero potute raccontare in settemilanovecentonovantaquattro modi molto più noiosi, come hanno fatto spesso alcuni loro colleghi.Dei Tre Moschettieri in realtà esiste una vera e propria trilogia che si conclude con Il Visconte di Bragelonne. Solo che in quel libro Dumas ha pescato uno di quei settemilanovecento e rotti modi noiosi di scrivere una storia e francamente non sono riuscito a finirlo (peccato perchè inizia superbamente).Però vedi, relegare Bradbury alla sesta e settima posizione mi ha messo i brividi. In realtà, ripeto, penso che le opere d’arte, così come gli artisti, non siano dei cavalli da mettere in fila in una gara.Anche perchè, vedi, ho “dimenticato” Saramago e Kundera e mi sento un po’ un pirla, così come m’è dispiaciuto non essere riuscito a trovare un posticino per Camilleri.Ma soprattutto Il Vangelo Secondo Gesù Cristo di Saramago ci va per forza.

  34. Questa è la classifica relativa al 16/04/07 alle ore 1648 e non in ordine di preferenza… >__< Anna Karenina – Lev TolstojCime tempestose – Emily BronteJane Eyre – Charlotte Brontel’insostenibile leggerezza dell’essere – Milan KunderaIl conte di Montecristo – Alexandre DumasLa storia – Elsa MoranteSoffocare – Chuck PalahniukTi prendo e ti porto via – Niccolò AmmanitiDracula – Bram StokerFahrenheit 451 – Ray Bradbury

  35. @RObin: come dicevo qualche commento fa, è logico che dieci titoli sono pochi, ce ne vorrebbero 100 almeno, ma poi la cosa diventerebbe ingestibile. E’ per questo che chiedevo a tutti di stilare una lista d’istinto, di quei libri che ci sono cari perché abbiamo con essi un legame personale, per quello che ci hanno trasmesso.Non vi chiederei mai di dare un giudizio sul valore di tutti questi capolavori che mi avete elencati, ma solo delle preferenze legate al gusto e alla personalità di ognuno.

  36. @Elisaday: che dire, un altro bell’elenco di capolavori. Personalmente le mie preferenze cadono su Kundera, Morante e Bradbury, anche se “Ti prendo e ti porto via” lo devo ancora leggere e quindi non potrei dire se mi piace o no.Certo che specificare data e ora della classifica vuol dire proprio mettere le mani avanti ;o)

  37. quanti bei libroni, sostanzialmente (almeno per quelli letti) posso condividere, meno che sulle Nebbie di Avalon. MZB è una delle mie autrici preferite, ma Avalon non l’ho mai digerito, preferisco Darkover@elisaday: ovviamente vale la regola universale del de gustibus, io nell’Ombra del vento ho letto più del semplice feulleitton

  38. non è mettere le mani avanti, è che sono volubile e alcuni titoli possono variare a seconda del mio stato d’animo o della memoria 😉 Su altri, invece non ho dubbi! Ho lasciato fuori il mio adorato Lansdale e non so perchè :(. Invecchiare fa male

  39. @Elisaday: se invecchiare fa male io sono già morta e nessuno me l’ha detto ^_____^

  40. accidenti, ho saltato wilde! imperdonabile! e anche ammaniti, uffa! e bradbury non è affatto male… dieci sono troppo pochi… 😦

  41. @Heraclitus: non è forse per questo che la maggior parte di noi ha aperto un blog che parla di letteratura? Personalmente potrei andare avanti a parlare di libri e di autori per altri 40 anni (sempre che io riesca ad arrivarci)

  42. Sceglierne solo 10 è da masochisti!Comunque… 1) Il filo del rasoio di Maugham 2) I fratelli Karamazov di Dostoev… 3) La donna che rubava i mariti di M. Atwood 4) Fuga senza fine di Roth 5) Espiazione di MacEwan 6) Orgoglio e pregiudizio di J. Austen 7) Il Bell’Antonio di V. Brancati8) Un giallo ( qualsiasi) di Ed. McBain9) Memorie di Simenon10) Non lasciarmi di Ishiguro

  43. Vedo ke la mia idea di fare un top ten di libri ha riscosso molte adesioni…mi fa piacere…P.S.ho preso pure io Full of life di Fante ma devo ancora leggerlo come del resto molti altri libri:-)…sono alle prese cn le ultime pagine di ANIME MORTE di Gogol…

  44. Bhè, a proposito di tempo…neanche questo mi riesce di fare! Non mi consolo comunque pensando a te, mi dispiace che anche tu debba sgobbare come me…p.s. ho rubato questi 20 secondi a un modello 730!!!!!!!! sob

  45. ops mi sono accorta anche io che ho lasciato fuori Lansdale e Palahniuk, ma stamattina per esempio a parte alcuni ne metterei tutti altri….saluti a tuttigonza bassa e confusa

  46. mi sono letta le altre topo ten e sono tutte molto belle-qualche commento…HERACLITUS: a parte che non ho la tua stessa passione per la Blixen per il resto sottoscrivo in totoGinevra: Il bell’Antonio mi manca, ma visto il resto della tua topo ten credo che potrebbe piacermi…segnoGonzabassa: bello trovare tanti autori nuovi che hanno segnato anche me…Carlotto com’è?RObin: Palahniuk mi manca…Bradbury è un genio (perchè non l’ho messo? cred per mancanza di spazio…)Elisaday: Ammaniti pure l’ho lasciato fuori..uffi. molto bella anche la tua temporalia: Ishiguro l’ho comprato, ma ancora non l’ho letto, vedendolo in una top ten mi viene voglia ti farlo salire nella lista prossime letture…cmq è vero 10 sono pochi, molti sono rimasti fuori, ma è carino vedere quali sono i primi 10 che vengono in mente

  47. Carlotto lo trovo molto bello, i gialli mi piacciono molto e credo che quelli dell’alligatore vadano letti in fila, in modo da concludere con la terra della mia anima, dove ci saluta Beniamino…ma anche i libri che non hanno come protagonista l’alligatore, specialmente quello su Buenos Aires e i desaparecidos (ho fatto un post da qualche parte su libritudine) sono veramente meravigliosi (su tutti “Niente più niente al mondo”).a presto gonza bassa

  48. anonimo

    X dreca: il bell’antonio è un romanzo affascinante, di elegante scrittura. il maggior pregio penso siano le descrizioni delle immagini che riescono di una bellezza talmente tridimensionale ad essere a tratti i pezzi da ricordare come tra i più belli del romanzo…e poi fa ridere tanto nella sua realtà tragica (tema centrale è l’impotenza sessuale). consiglio anche il film interpretato dallo splendido Mastroianni,chi altri più “bell’antonio” di lui? (scusatemi la digressione sul film)

  49. anonimo

    scusa non mi sino firmata, il commento qua sotto è di Ginevra. saluti a tutti.

  50. Allora ci sono anch’io!Ecco la mia temporanea top ten:- Orgoglio e Pregiudizio – Jane Austen (vorrei metterli tutti quelli della zia Jane)- Cent’anni di solitudine – Gabriel Garcia Marquez- Cristo si è fermato a Eboli – Carlo Levi- Se questo è un uomo – Primo Levi (in realtà metterei tutta la bibliografia di P.Levi)- Tokyo Blues – Norwegian Wood – Haruki Murakami- Cime Tempestose – Emily Bronte- Pastorale Americana – Philip Roth- Harry Potter (l’intera saga)- Furore di John Steinbeck Mamma mia, mi vengono in mente altri mille titoli! Vabbè sparo così a raffica: Jane Eyre di Charlotte Bronte, Padri e Figli di Turgenev, Stagioni Diverse di Stephen King, L’ombra del vento di Zafòn, Rebecca la prima moglie di Du Marier,Il Vangelo secondo Gesù Cristo di Saramago ecc. sono tutti più o meno a pari merito con i 10 che ho, faticosamente, scelto. Patty, 10 sono pochissimi!!!

  51. Ad essere sincera ho fatto un po’ di fatica a compilare la mia top-ten; leggo molto e molti sono i libri che mi sono piaciuti, ma è difficile “fermare” i dieci più belli, quelli che ritieni particolarmente significativi anche dopo molti anni, quelli che rileggeresti anche più volte…Comunque, ecco qui la mia lista:1) Il ritratto di Dorian Gray – O. Wilde2) Cime Tempestose – E. Bronte3) Illusioni Perdute – H. De Balzac4) Orgoglio e Pregiudizio – J. Austen5) Per amore solo per amore – F. Campanella6) Il Conte di Monte Cristo – A. Dumas7) La lettera Scarlata – N. Hawthorne8) Fuga dal Natale – J. Grisham9) Dr. Jekyll e Mr. Hyde – R.L. Stevenson10) Il Codice Da Vinci – D. Brown.

  52. Ciao! Premetto che l’ordine è casuale e non inerente al gradimento, sono tutti allo stesso livello, tutti da “top ten”, e premetto anche che è una classifica momentanea, infatti, intendo inserirla nel mio blog e rifarla tra un po’ di tempo per vedere i cambiamenti.1) La casa del sonno – J. Coe2) Tsugumi – B. Yoshimoto3) I pilastri della terra – K. Follet4) La neve era sporca – G. Simenon5) Io non ho paura – N. Ammaniti6) Anna Karenina – L. N. Tolstoj7) Non ti muovere – M. Mazzantini8) Harry Potter (l’intera saga) – J.K.Rowling9) Don Quijote de la Mancha – M. de Cervantes10) I mari del sud (ed in generale tutti i suoi gialli) – M. V. MontalbànMi dispiace di aver lasciato fuori grandi autori che mi hanno affascinato tanto, come Oscar Wilde o Italo Calvino, sicuramente superiori ad alcuni autori che ho inserito nellla mia classifica, ma la mia scelta è stata guidata dal cuore…

  53. Anna Banti Un grido laceranteAnna Banti Noi credevamoAnna Banti La camicia bruciataAlba de Cèspedes La bambolonaIrene Némirovsky Suite franceseLa qudrilogia di Antonia S. Byatt (la vergine nel giardino, natura morta, la torre di Babele,una donna che fischia)Maria Bellonci Lucrezia Borgia sono già a 10???e i maschietti????un’altra top ten?:(((ciao cris

  54. p.s. ma tu hai fregato hai messo tutti i libri di…io di Byatt ho contato achallora anche tutti i libri di Margaret Atwood e di Toni Morrisontutto Philip Roth (un maschietto sono riuscita a metterlo):)))

  55. Mamma mia quanti siete!! Che bello!!!@Sorgoles: la tua idea ha avuto un gran successo.@Mynona: chissà se riuscirò a ri-commentare tutti quanti prima di crollare? Mi ci provo. Teniamo duro, passerà anche questo periodo.@temporalia: 2/4//6/7/9: concordo e sottoscrivo. “Espiazione” non mi ha fatta impazzire; Maugham, Atwood, McBain e Ishiguro non letti, per ora.@gonza bassa: vabbè, anch’io ne ho lasciati fuori una valanga, ma poi ci pensano gli altri ad aggiungerli :o) Di Carlotto ho letto solo “Arrivederci amore, ciao” e “Niente, più niente al mondo” e mi sono piaciuti moltissimo.@princessbelle:che bella lista! Marquez, Primo Levi, P.Roth, li adoro! Lo so che 10 sono pochissimi, ma non possiamo “straripare”.

  56. @Kinsy: quoto i seguenti: 1/2/3/4. Il 5 e l’8 non li ho letti, gli altri non mi fanno impazzire.@Cooman: 1/2/4/6/9: concordo e sottoscrivo. 5/10: sono qui, in attesa di essere letti. Gli altri, a torto o a ragione, non mi hanno ancora ispirata.Wilde e Calvino? Ma certo, naturalmente, ho letto tutto di questi due autori, li amo molto.@kinna: sei riuscita a mettermi in difficoltà. Di tutti quelli che hai citato ho letto solo P.Roth. Meglio così, almeno ho qualche suggerimento in più per le prossime letture. Ma basterà una vita?

  57. Suite francese, citato da Kinna è bellissimo!E i libri della Byatt sono particolari, Possessione e primi due della quadrilogia li ho letti, gli altri no, ma l’autrice merita. Grazie di essere passata da me, vado a commentare là le tue parole.

  58. @temporalia: in effetti ho letto anch’io le recensioni di kinna, non me ne perdo una, ma avendo ancora 17 libri in attesa di essere letti, dovrò aspettare ancora un pò. Ultimamente poi, sono distrutta dal lavoro e non riesco più nemmeno a leggere la sera, al massimo un paio di pagine.

  59. anche marquez è molto bello da leggere.la saga di harry potter la seguo con passione anche io, e aggiungo, allora, la saga dell’inquisitore eymerich di valerio evangelisti.cmq ieri ho comprato il romanzo di faber 😉

  60. Non basta una vita per leggere quel che si desidera, questa è la fregatura.Anche scremando. Poi ci sono cose che si rileggono e rileggono Cime Tepestose, Emma, Le tre ghinee… ah ma una classifica l’ho già fattabaci cris-khinna

  61. anonimo

    XKhinna:è sacrosanto ciò che hai detto…abbiamo sempre libri che attendono di essere letti, ma a volte preferiamo rileggere ciò che conosciamo già…si crea una sorta di legame coi libri che si amano che può farci solo del bene!Ginevra

  62. ciao Patty,ciao a tutti!!! tocca a me(della serie: mi sono stampata TUTTI i commenti con TUTTE le top-ten così i titoli che non conosco me li spulcio su internet!)1) Il buio oltre la siepe2) l’amante di lady chatterley3) 19844) Ivanhoe5) La saga di Harry Potter6) anna karenina7) il signore degli anelli8) La signora delle Camelie9) Il dio del fiume10) la spada della verità (vol I)

  63. So di essere molto banale, ma ecco anche la mia top ten:1) Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupery2) Cime Tempestose di Emily Brontë3) Il Conte di Montecristo di Alexandre Dumas4) Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen5) Pomodori Verdi Fritti di Fannie Flagg6) I pilastri della terra di Ken Follett7) Io uccido di Giorgio Faletti8) Harry Potter (la serie) di J.K. Rowling9) Il Signore degli Anelli di John Ronald Reuel TolkienApprofitto per ringraziarti degli auguri fatti a Il tempo di leggere! :)CIAO!

  64. @phoebes: ciao!! ultimamente hanno fatto iol film di “pomodori verdi fritti”, non sapevo esistesse un libro da cui hanno tratto la sceneggiatura! ti ringrazio moltissimi per questa indiretta informazione!!cime tempestose l’ho adorato anche io, anche se mi ha veramente preso verso i tre quarti ^__^ il conte di montecristo è tra le mie futire letture…sarà stupendo,immagino ^_-un abbraccioAri

  65. leggendo le ultime top ten mi sono accorta di aver tralasciato Tolkien nella mia…e dire che lo considero uno dei “classici” della mia vita…

  66. @heraclitus: la saga di Eymerich l’ho comprata per mio marito dietro suggerimento di Mynona.Quando l’avrà letta lui inizierò io. Per Faber, credo che non te ne pentirai.@khinna e Ginevra:come si fa a non condividere queste affermazioni? ^___^ @Harion : benvenuta, ti aspettavo con ansia. Ma sai che è proprio una bella idea quella della stampa dei commenti? Mi sa che lo farò anch’io.Per quanto riguarda la tua classifica…1/2/3/6/7/8: condivido e sottoscrivo.4/5: così-così.gli ultimi due non li ho letti, che genere è??

  67. @phoebes: non la trovo per niente banale.1/2/4/9: irrinunciabili.3/8: non so, forse non è il mio genere, preferisco vederli in tv.5: non l’ho letto, ho visto solo il (grande) film.6: non l’ho letto, non mi ispira.7: carino ma, per me, niente di che.Guarda che manca il decimo!!!

  68. @dreca: anche per me “Il signore degli anelli” è stata una pietra miliare.L’ho persino letto a mia figlia quando era piccola a mò di favola della buona notte (in tante puntate, naturalmente)!

  69. Allora… è un minestrone pauroso di classici e cose scritte l’altro ieri. Anche se non li ho letti tutti in italiano, giuro che in qualche momento della storia del libro sono stati tutti pubblicati in Italia. 1) Notre-Dame de Paris, di Victor Hugo (molto meglio di tutti i film che ne hanno tratto!)2) Il maestro e Margherita, di Michail Bulgakov3) Cuore di tenebra, di Joseph Conrad4) I fratelli Karamazov, di Fedor Dostoevskij5) L’anno del contagio, di Connie Willis 6) La settima croce, di Anna Seghers7) Il buio oltre la siepe, di Harper LeeCent’anni di solitudine, di Gabriel Garcia Marquez8) Le dodici sedie, di Ilja Ilf e Evgenij Petrov 9) Sabotaggio d’amore, di Amelie Nothomb10) Titus Groan – Gormenghast, di Mervyn Peake (tecnicamente sono due ma formano una vicenda unica)Grazie per l’ospitalità nel tuo blog 🙂

  70. @lariflessiva: benvenuta! Tu mi “spiazzi” con con dei titoli che non conosco neanche per sentito dire, è un bello stimolo ad indagare. Per quelli che conosco, direi che sottoscrivo 1/2/4/7, non hai numerato “Cent’anni di solitudine” (quindi ce n’è uno in più, meglio!). Conrad non l’ho ancora affrontato ma tutti mi dicono che “Cuore di tenebra” è un capolavoro.Anche la Nothomb la devo ancora leggere. Per i restanti mi vado a informare al più presto. Torna a trovarci! ^___^

  71. ebbene si.tornai.il primo amore non si scorda mai.e dopo aver vagato per altri lidiho capito che niente è meglio della propria casa.patty ti debbo una cioccolata calda.

  72. mi unisco allo sconcerto di dreca per aver dimenticato anch’io tolkien: come ho potuto? lo do forse troppo per scontato come capolavoro assoluto?

  73. io non amo fare una classifica dei miei libri preferiti, ma dovendo elencare random quelli che mi sono piaciuti dovrei suberare di un bel po la decina, quindi mi limito a mettere le mie tre pietre miliari:-1984 – George Orwell-Trilogia della fondazione – Isaac Asimov-Il profumo – Patrick Suskind

  74. Lascio la mia top ten..che sembrerà moooooolto incoerente ma l’ho a fatica “stilata” pensando e ripensando ai libri che ho letto fin’ora e che mi piacerebbe rileggere….quale rileggerei per primo…quale per ultimo…eccola:1)Piccole Donne – L.M.Alcott2)Non ti muovere – M.Mazzantini3)Il govane Holden – Salinger4)Ma le stelle quante sono -G.Carcasi5) L’isola di Arturo – E. Morante6) Jane Eire – C. Bronte7) Se questo è un uomo – P. Levi8) Lessico Famigliare – N. Ginzburg9) L’ Alchimista – P. Coelho10) I Promessi Sposi – A. Manzonicomplimenti a pattybruce per l’idea!manuela

  75. anonimo

    complimenti manuela! una bella clasifica! veramente bella! piccole donne lascia sempre, anche se lo leggi negli anni più maturi, quel senso di malinconia di cui nella vita non si può fare a meno…ognuna di noi ha sognato, almeno una volta, di diventare coraggiosa come la mitica JO ! e poi solo per il fatto di aver inserito manzoni nella tua classifica meriteristi il premio di miglior classifica stilata fin ad ora.Ginevra

  76. sai non credo di riuscire a fare una top ten perchè amo tutti i miei libri letti in momenti diversi e che mi hanno provocato diverse sensazioni…potrei metterti tutti i miei 270 libri:)

  77. 1) don chisciotte2) qualunque cosa di céline3) qualunque cosa di swift4) qualunque cosa di philip roth5) qualunque cosa di scerbanenco6) qualunque cosa di g.g. belli7) qualunque cosa da leggere

  78. @Fasty: è bello riaverti qui. Tranquilla , la prima volta che torno a Roma (o che vieni tu a Milano) mi preparo con il tovagliolo al collo. Tu non me la fai la classifica?@heraclitus: diciamo che l’abbiamo dato tutti per scontato, almeno tutti quelli che amano il genere.@desmodue: davanti a questi tre titoli posso solo inchinarmi.@manuela: mi mancano la 2 e la 4, per il resto sottoscrivo pienamente. A questo punto però, io voglio aggiungere “La Divina Commedia”, se tu ci metti “I Promessi sposi”.

  79. @poisonjade: è una classifica fortemente “emozionale”, non definitiva, anche solo momentanea. Provaci, dai!!@ilmoralista: sottoscrivo tutto tranne la 7: quando mi capita di leggere qualche “fregatura” mi arrabbio moltissimo!! Noto con piacere la presenza di Céline ed in particolar modo quella di Roth.

  80. allora ecco la mia top ten!)GARCIA MARQUEZ : Notizia di un sequestro 2)UMBERTO ECO:il pendolo di Focault3)WILLY PASINI.I tempi del cuore4) DACIA MARAINI.Buio5)ALBERONI:Il primo amore6)CARMEN COVITO :La bruttina stagionata7)STEFANO ZECCHI:Estasi8)BUSI:La delfina bizantina9)EUGENIO SCALFARI:Alla ricerca della morale perduta10)SVEVA CASATI MODIGLIANI:Vaniglia e cioccolato CIAO AMICA MIA,UN BACIOTTO

  81. classifica.ufffci provo:1-Fratelli KaramazovDostoevskija parimerito1a-SatyriconPetronio Arbitro2-La MantellaGogol3-Tokyo Blues Norwegian WoodMurakami4-La MetamorfosiKafka5-MusicaYukio Mishima6-Nei sentieri dei nidi di ragnoItalo Calvino7-Il grande GatsbyFitzgerald8-IncestoAnais Nin9-Narciso e BoccadoroHerman Hesse(il 10 non lo metto perchè ho due numeri uno.prrrr)

  82. @tilli: allora, vediamo…1 – Marquez è comunque un grande, secondo me, anche se io preferisco altri romanzi.2 – Tutto ciò che ha scritto Eco è stupendo, compreso “Il pendolo di Foucault.4 – non mi è piaciuto5 – Detesto cordialmente Alberoni, a mio avviso il re delle banalità.8 – non male, Busi l’ho letto quasi tutto molti anni fa, ma non so se mi piace ancora.3-6-7-9-10: non li ho letti, non mi attiravano, può darsi che mi sbagliassi.

  83. @fastidiosetta:eccomi qui!I due primi a pari merito, 2° e 4°: grandissimi!5- Me l’hai fatto conoscere tu, e ti ringrazio.6 – “Il sentiero dei nidi di ragno”, come tutta la produzione letteraria e saggistica di Calvino: j’adòre!!!7-9 : sottoscrivo.3 – 8 : non li ho letti, ho fatto male?

  84. ok allora mi sono messa davanti alla libreria e eccoci1)Hamilton-Tutta la serie di Anita Blake2)King-It3)Tolkien-Il signore degli anelli4)Palahniuk-Monster5)Sepulveda-Il vecchio che leggeva romanzi d’amore6)King-Cell7)Rice-La regina dei dannati8)Bianchini-Istant love9)Schnitzler-Doppio sogno10)Wilde-Il ritratto di Dorian GrayEh si libri diversi emozioni diverse;)

  85. ohi ohi poisonjade, tutta la serie di Anita Blake, non avrei mai pensato di vederla qui, anche io sono un’amante spassionata di Anita, sto aspettando il 5 giugno per il 15° libro, ma pensavo che fosse veramente un prodotto di nicchia da queste parti, che bello ora vengo subito sul tuo blog.e intanto cara Patty un saluto a te che ci hai permesso di incontrarci, divertiti al salone del mobile ;-)))a presto, gonza bassa

  86. C’ho pensato su un paio di giorni, scelta difficile (soprattutto per metterli in ordine numerato)…1) Racconti e romanzi – Carlo Cassola (per tagliare la testa al toro, ho scelto il tomone dei Meridiani :-P) 2) David Copperfield – Charles Dickens3) La cittadella – A. J. Cronin4) La saga di Claudine – Colette5) Jane Eyre – Charlotte Brontë6) Tess dei D’Urberville – Thomas Hardy7) L’assassino cieco – Margaret Atwood8) Io e loro: cronache di un marito – Brunella Gasperini 9) Nessuno torna indietro – Alba De Céspedes10) La saga di Angelica – Anne e Serge Golon (adoro la frivolezza della bella Angelica ;-))Valeria

  87. @poisonjade: perfetto.Ora vediamo…sottoscrivo decisamente: 3 – 4 – 5 – 9 – 10.A parte King che non mi fa impazzire, gli altri confesso di non conoscerli. Me ne parli?@gonza bassa: adesso però tu e poisonjade dovete spiegarvi meglio. Com’è questa serie di Anita Blake??Il salone del mobile termina lunedì sera, nel frattempo mi è venuto pure il mal di denti e domattina presto mi devo fiondare dal dentista, ché non ce la faccio più. Più divertente di così che vuoi? ^__^

  88. @IsabelleTostin: accidenti! A parte i numeri 2/3/5 non ho letto altro. Che devo rimettermi subito in pari con Cassola lo sapevo.Della saga di Angelica ho visto qualche riduzione cinematografica, ma immagino non sia la stessa cosa…Ho bisogno che tu mi dia qualche informazione in più.

  89. beh Anais Nin ad una donna è molto utile.se presa nel giusto modo.Incesto è pesantuccio ma te lo consiglio.

  90. @fasty: di Anais Nin ho letto “Il delta di Venere” tanto tempo fa, mah, non so che dirti, se ben ricordo non mi piacque molto. o__O

  91. Volevo kiedere ki ha letto “anime morte” di Gogol e ke ne pensa?

  92. Allora Patty Luca Bianchini è uno scrittore giovane che sappia ha pubblicato 2 romanzi, il secondo un pò fotocopia del primo sigh. Lettura leggera e scorrevole, carino ti fa palpitare il cuore e ha dei bei colpi di scena. Ogni capitolo è conttradistinto da un titolo di una canzone, se conosci la canzone puoi immaginare come sarà il capitolo, terminologia moderna e problemi di oggi.Anne Rice scrittrice della saga dei vampiri di “Intervista col vampiro” ricordi il film con Brad Pitt e Tom Cruise? Ha cambiato molto il suo genere nel corso della stesura deglia altri si è evoluta in maniera inaspettata. Comunque il libro è molto veloce, scorre bene.E ora la mia ultima mania Laurell k.Hamilton sta scrivendo una saga sulle avventure di una “risvegliante”sempre a contatto con vampiri ed affini non troppo cruento, anzi ci sono 4 pagine che rivaleggiano con la Nin…hihihhihiComunque i ti consiglierei la Rice anche perchè compie molte ricerche storiche per meglio ambientare le sue storie. Non sono cruenti, anzi apprezzi il vampiro come essere che viaggia nella storia, pensa che in Memoch il diavolo arriva a scrivere di teologia, e non spiccia, anzi…

  93. continuo a trovare autori che amo e che non ho citato nella mia classifica: kafka, calvino…

  94. E poi dicono che gli italiani non leggono :-DGli illustri sconosciuti della mia classifica anch’io li ho incontrati per puro caso. Connie Willis e Mervyn Peake non li avevo mai sentiti neanch’io finché non ho li ho visti in libreria e ho pensato “Questo m’ispira…”Anna Seghers è abbastanza conosciuta… in Germania. Ilf e Petrov, idem… in Russia. Evviva il villaggio globale :-)P.S. Confessione: pure a me piacciono “I promessi sposi”. Eh, beh, che ci volete fare.

  95. @poisonjade: ti ringrazio molto, adesso il quadro è un pò più chiaro (il che è un controsenso, dato i generi così “tenebrosi” che mi hai appena illustrato) ;o)@tutti: se andate su http://casadeisognatori.splinder.comvedrete una statistica sulle nostre top ten, e magari potete rispondere alle domande che i sognatori si pongono a riguardo.@sorgoles: ci vorrebbe un post a parte, se ti accontenti, per il momento ti dico che è un capolavoro. Io ho comprato la raccolta di tutte le opere di Gogol’ praticamente solo per questo.@heraclitus: lo so, lo so, capita sempre anche a me. Siamo dei logorroici letterari, un titolo tira l’altro come le ciliegie. ;o)

  96. @lariflessiva: il villaggio globale non ha ancora inglobato le librerie italiane, ma il passaparola su Internet funziona alla grande. Basta aver voglia di cercare.P.S. Guarda che io non facevo del sarcasmo dicendo che se Manuela includeva “I Promessi Sposi” io avrei incluso “La Divina Commedia”.Li adoro veramente tutti e due!!

  97. Per la saga di Angelica: è composta da ben 18 volumi – in base all’edizione italiana della Tea Due, l’unica ancora piuttosto reperibile – e Anne Golon ha recentemente fatto sapere che sono pronti altri due volumi e che non ha ancora le idee chiare su quando metterà la parola fine alle avventure dell’eroica Angelica… noi seguaci italiani dovremo però penare non poco: l’autrice, rimasta vedova, ha inziato da tempo un processo giudiziario contro la Tea Due, rea di non aver mai pagato i diritti di pubblicazione ai due coniugi francesi. Siamo messi bene, direi!Ammetto di aver visto un solo film di quelli tratti dai libri di Angelica, e che pur essendo molto fedele all’originale, non mi ha poi molto impressionato. Preferisco leggere i soli libri nei quali ci sono tutti gli ingredienti per una storia ancora in via di sviluppo e che non stanca mai.Brevemente la trama essenziale: nella Francia di Luigi XIV Angelica, figlia di nobili decaduti, è costretta in sposa giovanissima ad un ricco blasonato più anziano di lei, sfigurato e (si dice) pure violento.Scoprirà invece una persona colta, gentile, di una bellezza tenebrosa e davvero innamorata di lei.Sembra una storiella Harmony, lo so ;-P , ma dopo le prime apparenza non sarà così: dal suo arrivo a casa del novello sposo, Angelica finirà invischiata in intrighi a corte, morti sospette, tentati omicidi, corruzione, rapimenti “esotici” nello sconfinato Oceano e chi più ne ha più ne metta.Una serie d’avventura (e d’amore…) quindi, dove la ricostruzione storica è davvero minuziosa così come i riferimenti ai fatti politici dell’epoca (spesso nella serie appaiono personaggi di spicco realmente esistiti).C’è di tutto in questa serie, i cui romanzi però possono essere letti anche separatamente.Ma la bellezza principale della saga è proprio la figura di Angelica, di cui assistiamo durante lo scorrere del tempo una profonda maturazione psicologica. Valeria

  98. ciao Patty, allora sono reduce da un weekend culturale, alla faccia dei nostri detrattori e comunque la serie di Anita Blake è spettacolare, se non fosse che dal 9° libro in poi indugia sin troppo in scene di sesso esplicite, talmente tanto che le capisco anche in inglese, quindi ci sono pochi doppi sensi, ma resta comunque uno dei miei personaggi preferiti. attualmente la potremmo lontanamente paragonare ad uno dei benandanti della saga di Mirta/Luna della Palazzolo, alla quale dedicherò però un altro post quando finisco l’ultimo della trilogia (un paio di giorni).a presto, gonza bassa

  99. @IsabelleTostin: grazie per la lunga e particolareggiata descrizione. Sei sempre molto gentile e disponibile.@gonza bassa: sono al corrente del tuo week-end culturale (ho sbirciato come al solito sul vostro blog) e adesso non vedo l’ora di leggerne il resoconto ^___^ Grazie anche a te per l’approfondimento su Anita Blake, ne prendo nota, per me è un genere nuovo.

  100. la mia classifica, estremamente temporanea, quasi giornaliera:1. la versione di barney di mordecai richler2. molto forte incredibilmente vicino di J. safran foer 3. parti in fretta e non tornare di fred vargas4. middlesex di jeffrej eugenides 5. la moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo di andrey niffenegger 6. le particelle elementari di7. Anna karenina di tolstoj 8. Espiazione di MacEwan 9. possessione di Antonia S. Byatt 10.Harry Potter (tutto) J.K.Rowling ciao pattybrucedd.

  101. ops..”le paricelle elementari” lo ha scritto michel houellebecq dd.

  102. continuo a leggere con vero piacere le nostre/vostre classifiche…proprio classici e non solo…mi piace questa cosa

  103. @didaquellavera: sono contenta che ci sia anche tu! Fammi un pò vedere…1 – 2 – 5 – 7 : belli belli belli!!3 – 4 – 6 – 9 – 10 : non letti, sigh!8: l’ho letto, ma non mi è piaciuto moltissimo.@dreca:ti confesso che sto procrastinando il prossimo post per vedere quante classifiche arrivano ancora ^____^

  104. anche io continuo a leggere e ogni nuova classifica mi fa capire quanto sarebbe diversa la mia attuale…a prestogonzabassa

  105. Propongo due top ten:1. H.P. Lovecraft: L’orrore di Dunwich2. Agata Christie: Dieci Piccoli Indiani3. Tolkien: Il signore degli anelli4. Aldous Huxley: mondo nuovo5. Maeterlink: La vita delle formiche6. J.H. Rowling: Saga di Harry Potter7. Poul Anderson: La Pattuglia del tempo8. Stefano Benni: La compagnia dei Celestini9. Stephen King: It e I Langolieri10. Ken Follet: I pilastri della terra1. Asimov: il ciclo della Fondazione2. P.Dick: opera completa!3. William Gibson: Negromante4. Jorge Luis Borges: Finzioni5. F.Forsith: il giorno dello sciacallo6. Cornell Woolrich: Dinastia di morti7. Bram Stoker: Dracula8. Howard: il ciclo di Conan il barbaro9. Nick Hornby: alta fedeltà10. Jonathan Coe: La banda dei brocchi

  106. @citoplasma: addirittura due? Ci spieghi come mai? Comunque:top ten a) 2/3/4/7/8: belli!!! Pensa che “Il mondo nuovo” lo sto terminando ora. Gli altri non li ho letti, anche se li ho qui in casa.top ten b) 1/2/3/7/9/10 : piacciono molto anche a me, gli altri non li conosco.

  107. Ciao Patty, era tempo che volevo lasciare un mex. Non riesco a fare una top ten…farei una top 1000….comunque cito quelli che mi passano per la mente ora e che nella mia mente hanno lasciato un segno:DELITTO E CASTIGO DOSTOEVSKIJFRATELLI KARAMAZOV GIOCATOREIDIOTALA MITEMEMORIE DAL SOTTOSUOLONOTTI BIANCHESOSIAANNA KARENINA TOLSTÒJLA SONATA A KREUTZERBEL AMI MAUPASSANTIN PATAGONIA CHATWINSULLA COLLINA NERADI SOGLIA IN SOGLIA CELANPOESIE D’AMORE ANNE SEXTONFAHRENHEIT BRADBURYe proseguirei all’infinito credo…Ciao e… il tuo blog è molto bello…aggiornato ed interessante!b

  108. @ilviziodileggere: una volta dicevano “Troppa grazia, S.Antonio!!” ^____^Scherzi a parte, sono contenta di vederti rispuntare dopo parecchio tempo, e non posso far altro che approvare quasi totalmente la tua lista, con la sola eccezione di “Sulla collina nera” e “Di soglia in soglia”, solo perché non li conosco, non per altro.Grazie per i complimenti al blog, a presto.

  109. Innanzitutto complimenti per l’idea delle top ten. la mia:1 Il ritratto di Dorian gray, wilde2 Tokyo blues, Norvegian wood, Murakami3 It, king4 Chiedi alla polvere, fante5 Cent’anni di solitudine, Marquez6 Ti prendo e ti porto via, ammaniti7 L’ignoranza, kundera8 Mele bianche, carrol9 Apocalypse, Barker10 L’ombra dello scorpione, king

  110. anonimo

    scasami non mi ero firmato: LUIS!!!!

  111. @LUIS: grazie per aver partecipato. L’idea era di sorgoles, ed ha avuto molto successo, in effetti. La tua classifica:1/4/5/6/7 mi trovano molto d’accordo.I restanti non li ho letti e quindi non ti posso dire la mia a riguardo.Sollecito dunque il commento di altri bloggers che ne sappiano di più . A presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...