Lamento di Portnoy

"Lamento di Portnoy" – Philip Roth – Einaudi tascabili – pagg. 235 – € 10,00.

Il mio caro, carissimo Philip Roth! Che con ironia, sarcasmo,  ed una capacità narrativa eccezionale ci racconta dell’America, degli americani e soprattutto degli ebrei americani.
Qui si racconta (parlando con il suo psicanalista)  Alexander Portnoy, figlio di una madre impossibile e di un padre perdente su tutti i fronti, rampollo brillante con un Q.I. eccezionale, giovane uomo stimato e apprezzato. I suoi problemi sono: la sessualità sfrenata, l’onanismo incontrollabile, nonché l’incapacità di instaurare un rapporto duraturo con qualsiasi donna. Perchè? Leggendo questo spassoso romanzo potrete (forse) darvi una risposta.
Dalla quarta di copertina: "Travolto da desideri che ripugnano alla sua coscienza e da una coscienza che ripugna ai suoi desideri…"
Non so se è il caso che io lo ribadisca, per me P.Roth è uno dei più grandi scrittori viventi, e questo romanzo non è il suo miglior lavoro, ma è comunque di un livello altamente superiore alla media.

15 commenti

Archiviato in libri

15 risposte a “Lamento di Portnoy

  1. Per ora mi leggo “l’amante morente”, vedo se l’autore mi attira fin da subito poi decido…magari mi butto proprio su questo o mi spulcio un po’ di trame ^^ in fin dei conti, prima o poi Roth è da leggere…anche se l’Einaudi so certe batoste…Ari

  2. @Harion: io direi di cominciare con “Pastorale americana” e “La macchia umana”. Comunque con Roth capiti sempre bene, qualsiasi cosa leggi.

  3. “la macchina umana” da cui hanno tratto il film? *corruga la fronte prima di darsi una fortissima pacca in testa* è vero!!!! è tratto da un suo romanzo!! lo sapevo pure….sole che Einaudi, le amo ma sono “salassose” *sigh*

  4. @Harion: hai ragione, sono un salasso! Ma gli Einaudi tascabili si aggirano intorno ai €10,00 e credo che entrambi siano già usciti in questa edizione.

  5. Straordinario “Lamento di Portnoy”! Mi ha fatto fare grasse risate ma anche tante riflessioni. Grande, grandissimo Roth!

  6. @princessbelle: siamo completamente d’accordo ^___^

  7. Concordo e sottoscrivo. “Pastorale Americana” per frequentare Roth è comunque un must!8-)

  8. anche a me è piaciuto molto questo libro, spassoso e intelligente. Ho letto anche “la macchia umana” e l’ho trovato splendido, di rara profondità psicologica. “pastorale americana” è in attesa sullo scaffale 😉

  9. @Cigale: :O)@Elisaday: come dice il caro Cigale qui sopra, vedrai che quando leggerai “Pastorale americana” sarai ancora più entusiasta di questo autore.

  10. Non l’ho ancora letto, ma mi fido ciecamente perché adoro Roth 🙂

  11. io ho letto solo Everyman…prima o poi leggerò altro, ma in questo periodo sto leggendo molto lentamente…

  12. E allora me lo metto in lista e me lo provo, non ho mai letto niente di Roth.See ya!

  13. @SimonaC: lo so, lo so!! ^____^@dreca: capita, eccome se capita!@RObin: lo dico anche a te; quelli che preferisco finora sono “Pastorale americana” e “La macchia umana” (ma devo leggerne ancora altri)

  14. lo lessi ai tempi dell’università in lingua inglese (poi l’ho riletto tradotto) per l’esame di letteratura ebraico-americana ed è veramente un gran bel libro…ciao monica

  15. @mynona: a me Roth piace molto. Adesso sto leggendo “Ho sposato un comunista”: niente male neanche quello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...