Lapsus – Flavio Pagani – I Sognatori – pagg.197 – €. 10,90 (più spese di spedizione)

E’ una parola! Come si fa a descrivere “Lapsus”? C’è di tutto e anche il contrario di tutto. Un burattinaio cantafavole assassino con un baffo nero e uno biondo, rasato a zero e con un occhio bendato. Un vicecommissario che ama la Svizzera e insegue il burattinaio per anni. I loro rispettivi figli. Milano. Il Borneo coi tagliatori di teste. Un vicepresidente del Consiglio con un nome che sembra un incrocio fra Creso e Caronte. Molteplici personaggi secondari che riappaiono quando meno te l’aspetti. Citazioni e richiami da Salgari alla mitologia greca fino alla musica pop e alle fiabe.

Salti temporali. Spazi bianchi, spazi neri, brani scritti alla rovescia, in cerchio, immagini alternate alla scrittura fatte di scrittura. Ma tutto ha un perché, tutto si riallaccia a qualcosa. Bisogna stare sempre attenti e vigili.

Ora, io non oso immaginare come sia Flavio Pagani nella vita quotidiana!! Comunque mi è parso di capire che i 6 anni passati a Milano (o forse ci vive ancora?) non gli abbiano lasciato un buon ricordo (ma forse non è così, dato che ha ambientato il suo romanzo proprio in questa città).

Raramente mi è capitato di assistere a un tale sfoggio di fantasia e immaginazione presentata con bella scrittura, un quasi Benni ma meno tagliente, un quasi Calvino ma più visionario. Ma forse no, forse non assomiglia a nessuno.

E dopo tutto questo cercar di spiegare, non ci avrete capito ancora nulla.

E’ molto meglio se lo comprate (acquisti@casadeisognatori.com) e lo leggete.

10 commenti

Archiviato in libri

10 risposte a “

  1. Isognatori

    AGGIORNAMENTO FLASH[..] E’ finalmente arrivata la prima recensione del nostro ultimo libro, "Lapsus" di Flavio Pagani. A scriverla è stata Pattybruce, che a quanto pare è rimasta sorpresa dal talento del nostro caro Flavio, e stordita (soprattutto) dal [..]

  2. citoplasma

    LETTURE[..] Non sono fuori per ferie (magari!…). Sono solo un pò disgustato da quello che succede nel Paese. Dai mafiosi nelle istituzioni che, mentre la gente festeggia per strada la loro condanna, già hanno preventivato di figurare come capolista [..]

  3. Intrigantissima presentazione. Aumentano le aspettative per questo libro che aspetto di ricevere e di leggere. Con ansia.Laura

  4. @lauraetlory: è qualcosa di veramente inusuale. Leggere per credere.

  5. anonimo

    Ti ringrazio, sei troppo buona. Riguardo a Milano, dove vivo momentaneamente ancora, non mi ha lasciato (solo) ricordi negativi: é una metropoli dove domina il grigio e che stimola, per reazione (o per sopravvivere) a cercare (attraverso Lapsus o raptus) un’isola o una scheggia di fantasia o di sogno o persino d’amore… come quello che fece conoscere proprio qui i miei nonni materni. La fantasia non è fine a se stessa, ma si alimenta della realtà e la nutre a sua volta… spero senza indigestioni! Ciao! Flavio

  6. Ciao Patty,io l’ho iniziato una decina di volte, ma non riesco proprio…mi perdo…Una sera addirittura mi son messa a letto con mia figlia…ed abbiamo fatto un po’ di sana lettura ad alta voce….ma non è andata neppure così…Mi spiace….forse non sono nello stato d’animo adatto….ma non riesco ad andare oltre le prime 5 pagine!!!! Sono senza fantasia!!!!????? Sigh sob sigh sob!!!!Ciaobb

  7. @Flavio: ecco, appunto, me lo chiedevo perché io a Milano ci sono nata e cresciuta, e nei miei (quasi) 47 anni di vita non mi sono spostata molto più in là dell’hinterland, come residenza. E’ vero che ho molto viaggiato per diletto. La mia sola fuga dalla realtà è leggere di tutto, che poi, in effetti, si traduce molto spesso nel conoscere realtà diverse. Ti faccio i miei più sentiti complimenti per la tua mente “vulcanica”.@ilviziodileggere: hai ragione, non è facile da seguire, soprattutto se sei stanca. Ma penso che, come è successo a me per altre letture, prima o poi arriverà il momento giusto.

  8. Ho già commentato in altre sedi:blog,libreria e anche mail spedite a Aldo,Elys e la stessa Patty. In sintesi: non è il mioo genere preferito ma a me è piaciuto e anche tanto, dopo una fatica notevole per superare i primi due capitoli(cinque giorni)…non trovavo il ritmo!Bello,allegorico, onirico e favolistico. Gli accostamenti ci stanno e sono voluti (forse… Durrenmatt e Calvino su tutti) e poi scritta da chi sa,magicamente la storia si dipana e si riavvolge su sè stessa giungendo alla fine che lascia un po’ di amaro “in bocca” perché il libro è finito per davvero.Bluebirdtwice.

  9. Ora sono curiosissimo… Giulio

  10. Sonnenbarke

    Lapsus[..] Per leggere questo libro di Flavio Pagani bisogna tenere a mente questa regola. Che non si trova a inizio libro, ma quasi a metà, eppure ne costituisce la chiave di lettura. I Sognatori lo presentano come un romanzo, ma secondo me non lo &egra [..]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...