Ricapitolando: le mie ultime letture.


"La casa del silenzio"  – Orhan Pamuk – Einaudi SuperET – pagg. 372 – €.12,80

Fatma ha 90 anni.Vive in una casa sul mare, antica e ormai fatiscente, nella quale si trasferì col suo defunto marito, un medico alcolista e fallito con la fissazione di diffondere l’ateismo e la scienza tramite la realizzazione di un’immensa enciclopedia. Ora insieme a lei vive Recep il nano, figlio illegittimo di suo marito (che lei odia) e passa il tempo a ricordare, con infinito astio e desolazione, il suo passato.
Seguendo il filo dei pensieri di Recep, Fatma  e dei suoi giovani nipoti, l’autore ci narra gli ultimi anni della storia della Turchia, fino al golpe militare di Evren. Narra di personaggi confusi e in precario equilibrio fra tradizioni e influenze dell’occidente, senza certezze, quasi senza volontà, o comunque piene di dubbi.
Lo stile è quello solito di Pamuk, il racconto corale, i capitoli che vedono alternarsi le voci narranti dei protagonisti. Purtroppo, a mio avviso, questa volta Pamuk ha voluto calcare troppo la mano nel descrivere dei personaggi confusi, fragili, un po vacui e senza consistenza, col risultato di trasferire queste caratteristiche a tutta la narrazione. Non è sicuramente il miglior romanzo che ho letto di questo autore (che per me ha raggiunto il suo apice con "Il mio nome è rosso"). Spero di leggere qualcosa di meglio in futuro.
 ________________________________________________

"Se gioventù sapesse" – Doris Lessing – Universale Economica Feltrinelli – pagg. 244 – €.7,50
Come ho scoperto in seguito, questa è la prosecuzione de "Il diario di Jane Somers". Janna ha ora 55 anni, è vedova da molto tempo, è molto elegante e impegnata come vicedirettrice di una rivista femminile. Convive momentaneamente con una nipote diciottenne a dir poco problematica, quando ad un bel momento ZAC! Colpo di fulmine tra lei ed un affascinante americano.
Un po troppo leggero e patinato per i miei gusti, anche se molto elegante e misurato nel descrivere "la mezza età" ed i problemi nelle relazioni interpersonali che essa comporta, con qualche carrellata sulla vecchiaia, la solitudine e la morte.

Alla prossima, con "DAVID GOLDER" della Némirovsky e "LE RONDINI DI KABUL" di Yazmina Khadra (mooolto belli!).

9 commenti

Archiviato in libri

9 risposte a “

  1. Mmmmm se mi dici che di Pamuk reputi Il mio nome è rosso il migliore,mi sa che allora non è l’autore che fa per me. Ho letto quel libro, ma a gran fatica e non mi ha entusiasmato… però devo dire che ho sempre pensato di dargli un’altra possibilità :DLa Lessing mi incuriosisce da un po’… ancora però non ho pensato a cosa potrei leggere di suo.CiaoLuisaMiao

  2. @LuisaMiao: questo è il primo romanzo della Lessing che ho letto, ho qui anche “Marta Quest” e “Le nonne” che leggerò più avanti, sperando che mi piacciano di più.Saluti.

  3. Attendo il tuo post su Le rondini di kabul: un annetto fa ho letto L’attentatrice dello stesso autore, avendone letto qui sul tuo blog il commento…CiaoLuisaMiao

  4. sto indietrissimo con le letture…Pamuk mi attende da qualche mese…

  5. @LuisaMiao: se riesco scrivo qualcosa domani. Di Khadra ho acquistato anche “Cosa sognano i lupi” ma non l’ho ancora letto. Comunque a me piace moltissimo, tu cosa ne pensi?@dreca: quale romanzo di Pamuk hai da leggere? Io aspettavo l’edizione economica di “Istambul” ma non l’ho ancora vista in giro…

  6. Ottimo, IL MIO NOME E’ ROSSO e’ uno dei libri che stanno sul mio comodino ad aspettarmi!:o)

  7. Pamuk bisogna che lo legga.

  8. @aleike: io l’ho amato moltissimo. Fammi sapere.@Menzinger: ottimo! Basta che non sia questo, tutti gli altri meritano, a mio avviso, soprattutto “Il mio nome è rosso”.

  9. Li ho letti e li ho apprezzati, Giulia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...