Per variare, un po di cavoli miei

Oggi è venuto a trovarci il nostro datore di lavoro e ci ha comunicato che il negozio di Milano chiuderà alla fine di maggio, e che pertanto, a far data da quel giorno, il mio capo ed io possiamo andarcene a spasso, in quanto disoccupati. La causa non è da imputare a noi, ma alla cifra spropositata (9 milioni di Euro) che gli è stata richiesta dal proprietario dell’immobile per acquistare il negozio, dato che non ce lo vuole più affittare. Non avendo trovato nulla di adatto ad una cifra ragionevole, il mio principale ha deciso di chiudere. "Magari non per sempre, anzi io spero di trovare presto un’altra soluzione, ma purtroppo per il momento non ci sono  prospettive" dice lui. Ecco qua, che bella sorpresa!!

19 commenti

Archiviato in personale

19 risposte a “Per variare, un po di cavoli miei

  1. anonimo

    Caspita, arrivo qui dopo aver letto il ost di aleike… davvero buffa la vita… chi trova lavoro, chi lo perde, chi lo vorrebbe, chi non ne puo’ piu’. Avrai altre occasioni, forse migliori, chissà. Certo immagino che sia dura, ma pensa che potrebbe succederti qualcosa di bello quando meno te lo aspetti. un abbraccio, federica

  2. @Federica: ti ringrazio molto, ma la vedo molto dura. Alla mia età (48) e con i chiari di luna che ci sono…bhe, vedremo. Ora mi metto a scrivere il curriculum.

  3. non so davvero cosa dire, a parte mi dispiace, ovviamente…

  4. @Zeruhur: nemmeno io so più cosa dire, comunque grazie!

  5. Mi dispiace tanto….. ormai non ci sono parole.Un abbraccioLuisaMiao

  6. Oh, mio Dio, mi dispiace tantissimo… Ti abbraccio forte

  7. accidenti Patty mi dispiace…. un abbraccione

  8. Non c’è che dire, è una bella legnata. Ma non essere pessimista, sono sicura che le cose si risolveranno presto. Io, almeno, te lo auguro di cuore.

  9. Da una parte il discorso eta’ e’ un discorso reale, appena venuta qui a Foggia ho cercato lavoro, e certo l’eta non mi ha aiutata!pero’ il mio curriculum era terribilmente non rivendibile al di la’ del lavoro fatto fino a quel momento, quindi limitante. Il tuo e’ diverso, di una figura professionale come la tua c’e’ sempre bisogno. Certo, c’e’ anche il peso di ricominciare da capo altrove….Guarda, ti capisco da morire. Ma la vita e’ stramba, irrazionale, non e’ detta l’ultima parola, essere ottimisti ora e’ difficile, ma a volte ci si sorprende dei famosi PORTONI che si aprono al posto delle porte…

  10. @LuisaMiao, Cooman, Gonzolettore:Vi ringrazio molto per la solidarietà.Un abbraccio a tutte voi.@gabrilu: io cerco di essere ottimista, ma con l’aria che tira in questo periodo e l’età alla quale sono arrivata, non è una situazione facile. Bho, chi vivrà vedrà, ed io farò tutto il possibile per sopravvivere ;o)@aleike: visto che la vita è capace di farti certe sorprese, mi auguro che possa farmi anche qualche sorpresa di segno inverso. Ma nell’immediato la vedo durissima.

  11. Non trovo una parola più orginale, ma ti sono solidale in questo brutto momento. Mi auguro, comunque, che possa essere l’inizio di una nuova vita lavorativa.

  12. Carissima Patty, purtroppo ti capisco molto bene. A mia madre successe la stessa cosa, a qualche anno più di te. So quanto sia difficile, specie se uno ha sempre fatto lo stesso lavoro e sempre nello stesso posto.Tutto quello che si potrebbe dire è banale, ma ti raccomando di farti forza e di non farti sopraffare dalla disperazione. Tengo le dita incrociate per te.Un abbraccio.

  13. @kinsy: (bello il tuo nuovo avatar!)sono ancora confusa. Grazie per la solidarietà. Sarà senz’altro l’inizio di qualcosa, ma cosa non saprei proprio dirlo.@Sonnenbarke: ho fatto tanti mestieri diversi, in 33 anni di lavoro. Commessa in profumeria (5 anni), poi ho lavorato per Valentino(9 anni), poi per Venini e Salviati, vetrerie di Murano, per 6 anni sono stata tecnico hardware nella mia ditta individuale, ed ora erano più di 8 anni che lavoravo qui. Negli intervalli fra un lavoro e l’altro sono stata centralinista per una multinazionale, sostituta di varie figure professionali nel commercio e servizi. Speravo che fosse finita qui, che sarei arrivata tranquillamente alla pensione, fra 7 anni, e invece no. Mi tocca, a 48 anni, ricominciare di nuovo tutto da capo. Sono stanca dentro. Grazie per essermi vicina, benché lontana, e sappi che non mi arrendo, soprattutto perché non me lo posso permettere.

  14. Ciao… guarda la tua posta. Un abbraccio Franco

  15. Allora è una situazione un po’ diversa, benché il risultato sia lo stesso. Mia madre ci andò in depressione, tu però sii più forte. Tu sei più forte :)Un grosso abbraccio.

  16. @uskaralis07: ricevuto e risposto. Grazie, Franco.@Sonnenbarke: figurati! Se vado in depressione io crolla tutto, qui. Sono l’ultima che se lo può permettere.

  17. 9 milioni di Euro sono circa 18 miliardi del vecchio conio? A questo punto con molto meno il tuo capo compra una villa in Laurel Canyon almeno si ritrova come vicino di casa Tom Cruise.Mi dispiace davvero. Io invece sono giovane e sono 4 anni che cerco un lavoro.

  18. @Hatshepsut81: capisco. Anche mia figlia ha passato lo stesso calvario. Ora ha aperto la partita IVA e lavora come libera professionista, dall’anno scorso.

  19. era un po’ che non passavo di qua.. mi dispiace proprio tanto, è davvero una doccia fredda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...