"Un sabato, con gli amici" – Andrea Camilleri – Mondadori – pagg. 142 –  €.17,50

Non si è mai visto (o meglio letto) un Camilleri così lucido, crudele e freddo . Uno stile da piéce teatrale, con molti flashback, personaggi che si alternano in una chiara geometria di relazioni fra loro.

Le vite dei sette personaggi sono segnate dagli avvenimenti tragici e violenti che hanno vissuto nell’infanzia. Ognuno di questi amici ha un terribile segreto, e anche ora, nell’età adulta, quando sembra quasi che possano vivere una vita normale, il passato torna a presentare il conto. Non c’è pietà né comprensione per questi personaggi, per loro non c’è speranza. Sono persone false, terrorizzate al pensiero che si possa svelare il loro segreto. Nessuno tra loro sa cosa nascondono gli altri. Non sono amici, anche se fingono di esserlo, e ognuno di loro sarebbe capace anche di uccidere, pur di non scoprirsi nella sua parte più nera. E’ un romanzo sconvolgente, che mi ha lasciata sotto shock, soprattutto perché così psicologicamente violento e inaspettato. Ma molto, molto bello.

10 commenti

Archiviato in libri

10 risposte a “

  1. Già era ai primi posti della wish list, ma dopo la lettura della tua recensione (di cui mi fido sempre) in pausa pranzo lo vado a comprare :*

  2. @deadivina: grazie per la fiducia. Peccato che sia un po caro, per il numero di pagine che ha.

  3. Proprio oggi ho letto il trafiletto del libro…bella recensione!

  4. Camilleri proprio non mi ha mai attirato e non l’ho mai letto, ma questo libro potrebbe farmi ricredere. Da come lo descrivi potrebbe anche piacermi.

  5. @Menzinger: è probabile, perché del Camilleri che conosco (molto bene) non ha nulla. E’ una vera sorpresa.

  6. @caterinaarmenta: grazie ^_____^

  7. Hai capito il nostro Camilleri….. Spero di leggerlo al più presto, ma il prezzo è un po’ troppo alto e le mie finanze sono un po’ al ribasso, vedremo…. Bacio e a prestissimo!

  8. Mi mette un po’ paura lato di Camilleri, anche se immagino sia interessantissimo. Semplicemente non sono abituata,lo conosco sotto il profilo della introspezione psicologica, della descrizione di ambienti, dell’ironia sagace, anche della satira sociale, ma non ne conosco lati “neri” e cupi. Appena posso lo leggero’.

  9. @aleike: come dicevo, per me è stato uno shock, prima di scriverne qualcosa l’ho dovuto un po digerire, perché proprio non me l’aspettavo, da Camilleri. Comunque mi è piaciuto.

  10. @Cooman: l’ho trovato caro anch’io, ma ha vinto la curiosità. ^____^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...